martedì 9 ottobre 2012

La gita a Barsac.

Allora siamo stati a Barsac, a dedicare Drakka T.1.
Che la gente mi chiedeva "Wè, malimortàsh, ma 'sto Tome 2? Tu est lent comment un comodèn claudicant en retromarsh!"
E io avoglia a spiegare che damò che l'ho finito, ma esce a Novembre, ma tanto quelli uguale mi tiravano le acciughe.

Allora dato che per legge in Francia non si possono tirare le acciughe se fai le dediche, ci ho messo quei 5 minuti in più a dedica e li ho fregati così.

Ecco alcune dediche.




(Sì, ero in mood maestro/gorillone)




Poi ho incontrato pure quel fenomeno di Nicola che è l'autore di un fumetto fighissimo. Quale? Questo(r)! Ad un certo punto Nicola ha visto che mi stavano per sganciare sulla testa un'acciuga record da 56 kg e allora mi ha lanciato un Drakka manco fosse Miva coi suoi componenti e mi ha detto "tiè, fammece 'na dedica Lorè!" (che è orignario di Brescia) e mi ha salvato, e io gliel'ho fatta: 


Poi c'era anche il mio compagno di ventura il sor Federico che dedicava Love T.2, e che ha fatto commuovere grandi e piccini, ma pure tutto il range intermedio non è che ha saputo contenere l'emozione.
E alla fine ci hanno fatto tutti e due delle dediche stratosferiche, quindi si può dire che nostante le acciughe, è andata bene.

3 commenti:

Matteo Vattani ha detto...

YAAAAH!!! Spaccone! :D

Zumbi ha detto...

UUUU-ATA'!

Federico Bertolucci ha detto...

Bone le acciughe però.