giovedì 6 gennaio 2011

Un dramma tutto mio (?)

.. che la tazza si sa, è il trono dei lettori.

E siccome siamo in ambito autobiografico, colgo l'occasione per parlarvi di una cosa buffa: ebbene, il 2011 è cominciato come sempre come un naufragio in alto mare. E così siccome nei naufragi il legno vale più dei diamanti, se sei stato naufrago non vedrai più un comodino con gli stessi occhi. Insomma, se me l'avessero detto qualche anno fa che sarei diventato così appassionato di sceneggiati radiofonici, avrei fatto una risata nervosa e avrei detto "scusi ma chi è lei? Inoltre Michael Jackson è ancora vivo!".

Così niente, dopo gli audiolibri, i documentari e le registrazioni delle conferenze, ho scoperto questo grandioso distretto del mondo auditivo che se ha fondo è ancora molto lontano, e le pagine mi scorrono via tra un caso dell'ispettore Maigret, le avventure del Corsaro Nero (che, ironia della sorte, era abbastanza razzista) e psicodrammi tedeschi inquietantissimi.

E allora vi offro una chicca veramente imperdibile che ho scovato ravanando negli archivi della rai: tre favole di Italo Calvino lette ed interpretate da Elio e le Fiabe Tese. Una roba pazzesca da ascoltare e riascoltare tra le risa.

Le ochine
La scuola della Salamanca
I 5 scapestrati

9 commenti:

LisAnna ha detto...

Siamo noiiii siamo nooooooooooooi i più fighi della fiaba siamo noooooooooooOOOOOOOOOOOOOi!!!!!!

Andrea Mazzotta - ILGLIFO ha detto...

Complimenti per il disegno.
Penso che te lo ruberò (citandoti, naturalmente)!

Patrizia Mandanici ha detto...

Bellissima vignetta, quasi un editoriale!
I tuoi accenni agli audiolibri e agli sceneggiati radiofonici mi hanno incuriosito - sono un'ascoltatrice indefessa di podcast e in misura minore di audiolibri. Hai per caso già scritto un post approfondito su queste tue passioni? Lo scriverai? Sono graditi consigli e link...
Io ad esempio sono iscritta a Podcast Hall dove si possono trovare molte registrazioni tratte da "Ad alta voce", "Alle otto della sera", ecc. ecc.
Ciao e complimenti per il tuo lavoro.

Zumbi ha detto...

@Lisanna: ovo!.........ovo!
@Andrea: con piacere mi faccio borseggiare con cotanta galanetria :)
@Patrizia: Ciao Patrizia, bentornata su queste pagine! Ancora non ho scritto nulla sul capitolo podcast sceneggiati e quant'altro, ma sinceramente è una cosa che mi ronzava in testa perchè sta occupando sempre più spazio nel mio cuòr. Quando ciò accadrà, ti manderò una voce :)
Anche io comunque sono iscritto al Podcast Hall, che mi sa che è un pò il ritrovo ufficiale di noi audiobulimici.. d'altronde è talmente ordinato ed organizzato e completo, che mi sa che meglio non ce n'è. Ovviamente anche sul sito della rai ci sono molte robine belle, ma siccome hanno deciso che qualcosa comunque deve sempre funzionare male, là non si può mettere pausa, e se ti scappa la pipì o la caccona devi stoppare la puntata e poi ricominciarla da capo, e te la pigli in saccoccia. Bon, comunque presto ne scriverò.

a presto!

Federico Distefano ha detto...

Molto interessante questa cosa del "Podcast Hall", andrò volentieri a scuriosazzare.
Personalmente, mi piacciono molto gli audiolibri in inglese per fare esercizio di pronuncia e comprensione (per la grammatica mi servirebbe quasi un miracolo) ma non mi ero avvicinato, finora, a nulla di italico.
Detto ciò, mi permetto di andare controcorrente e di affermare che la sede migliore, a mio parere, per fruire della letteratura illustrata è il tavolo da pranzo, possibilmente con qualcosa da spiluccare, accanto.
Ciao giovanottocheincontronelleoccasionipiùinaspettate!
:)

Claudio Cerri ha detto...

Possibile che scopro i tuoi lavori solo oggi? Sono davvero stupendi e di ispirazione per me!

Claudio Cerri ha detto...

e se per caso ti avevo già scoperto in precedenza e mi sono dimenticato di te, mi bastono.

Matteo Simonacci ha detto...

Ahahahah!!! Troppo geniale!! Non riesco a smettere di ridere!

La vignetta è fantastica e, non preoccuparti... il dramma non è solamente tuo! ;)

Roberto Ricci ha detto...

penso che ogni disegnatore possa riflettersi pienamente in questa tua interpretazione :)